Scegliere le trance con cura evitando quelle con troppo grasso o estese macchie scure.
Prima di mettere le trance di spada – una a testa di uno spessore di 1,5/2 centimetri sulla piastra o sulla griglia – l’ho marinato con la salsa salmoriglio per due ore in frigo coperto da una pellicola.
La cottura dovrà essere a fuoco medio e abbastanza rapida: sulla piastra bastano 5 minuti.
Ricordarsi che il pesce è bene girarlo una sola volta, quindi curare bene i tempi di cottura sul primo lato.
La salsa è di origine siciliana (samurigghiu) e calabrese (salamorigghiu) con nome molto simile.
Va bene con il pesce, soprattutto il pesce spada (e il Palombo e il Gattuccio) e altri pesci alla griglia.
Può essere usata con ottimo risultato anche con la carne, nel qual caso potete sostituire il limone con l’aceto o il vino.

Ingredienti:  2 limoni  200 g d’olio extra v.o.
 origano secco o   fresco  1 ciuffo di prezzemolo
 Sale, pepe  Eventuale ciuffo di finocchietto selvatico.

Nella mia ricetta aggiungo, in stagione, un ciuffo abbondante di finocchietto selvatico tritato medio-fino

Sbattere l’olio aggiungendo lentamente il sugo di limone, filtrato dal colino, e un cucchiaio di acqua calda fino a ottenere l’emulsione.
Aggiungere il prezzemolo (e l’eventuale finocchietto) tritato fine e l’origano, salare e pepare e sbattere ulteriormente per mantenere l’emulsione.
Servire con un cucchiaino dando due o tre giri prima di prelevare.

Ho emulsionato usando il frullatore a immersione. Quindi ho frullato limone, acqua, erbe, sale e pepe aggiungendo l’olio all’ultima frullata per evitare che diventasse amaro. L’ho poi messa in una bottiglietta da olio con il beccuccio per distribuire più agevolmente. Agitare prima dell’uso.

Articoli correlati:

Leggi tutti
  • insalata riso pesce

    Piatto fresco estivo da prepararsi con qualche ora di anticipo e tenere in frigo.

    Continua…
  • Gusti culturali, coprofilia, carne e caffè.

    Continua…